Stazione ferroviaria di Roma Termini

#CaraTermini: la lettera di Alessandro Radicchi

Cara Termini, quando ti incontrai la prima volta rimasi stregato dalla tua magnificenza, dalle tue ampie volte che mi facevano sentire come in una grande casa, in una grande chiesa. Mi piaceva attraversarti da una parte all’altra con la borsa a tracolla mentre andavo all’università. Mi piaceva guardare le migliaia di persone sconosciute eppure in…