09
Marzo
2022

Innovazione

di Maria Pia Mazzotta

Blues, il nuovo treno ibrido per un trasporto regionale sempre più green

Sostenibile e all’avanguardia, Blues è il primo treno ibrido di Trenitalia, a tripla alimentazione, elettrica, diesel e a batterie, progettato e costruito da Hitachi Rail. Presentato il 4 marzo a Firenze, il nuovo convoglio si affianca ai Rock e Pop per il rinnovo della flotta regionale.

Dal capoluogo toscano, dov’è stato inaugurato il Villaggio Trenitalia con un modello in scala reale, è partito il road show nelle principali città italiane per far conoscere il nuovo convoglio che viaggerà sulle linee ferroviarie di Valle d’Aosta, Friuli-Venezia Giulia, Toscana, Lazio, Calabria, Sicilia, Sardegna. 

Blues rappresenta un’importante evoluzione degli attuali treni diesel: la tecnologia ibrida consente infatti di ridurre del 50% il consumo di carburante, oltre a una forte diminuzione delle emissioni di CO2. L’impronta green è anche nella scelta dei materiali che garantiscono elevati livelli di riciclabilità (95%) e l’utilizzo delle materie prime provenienti dal riciclo.

Costruito attorno alle esigenze dei passeggeri, Blues offre tutti i comfort del nuovo standard del trasporto regionale ed è attrezzato per offrire alle famiglie un’area dedicata interamente ai bambini, novità che rende il viaggio ancora più piacevole.

Grande attenzione anche al design e alla tecnologia, con l’architettura degli interni che esalta gli spazi, la disponibilità di otto postazioni bici, le prese usb e la predisposizione a una maggiore connettività a bordo. In totale sono previsti 110 treni Blues con le prime consegne in Toscana a partire dal 2022.