22
Giugno
2021

Sostenibilità

di Marta Bartolozzi

Il Treno Mare e Monti per riscoprire le bellezze della nostra terra

Debutta il 27 giugno il Treno Mare e Monti: un affascinante viaggio a bordo di un’automotrice diesel 668 dalla costa abruzzese al Parco nazionale della Maiella, recentemente proclamato Global Geopark dall’Unesco. Il percorso si snoda attraverso la cosiddetta Transiberiana d’Italia tra monti, altipiani e vallate alla scoperta di piccoli borghi.

Si parte da Montesilvano (PE) con destinazione Roccaraso, passando per la storica stazione di Campo di Giove (AQ), a 1.069 metri sul livello del mare, dove si potrà visitare il centro storico della città, con la splendida piazza Duval e il settecentesco Palazzo Nanni.

Lungo il viaggio il treno effettua brevi soste nelle stazioni di Pescara, Chieti, Pratola Peligna (AQ) e Sulmona (AQ), permettendo rapide escursioni nei dintorni a piedi o in bici, per chi ha usufruito del servizio di trasporto a bordo treno.

Il 2 giugno il Sebino Express ha inaugurato la ripartenza dei viaggi in treno storico della Fondazione FS Italiane. La ripresa dell’offerta per il periodo estivo coinvolge Lombardia, Toscana e Abruzzo, secondo un programma in cui, mese dopo mese, aumentano le occasioni per le gite fuori porta con rinnovata attenzione verso il turismo responsabile e sostenibile.