07
Maggio
2021

Viaggio

di Valentina Ciarallo

Parte il Giro d’Italia digital... tra infinita bellezza

Trenitalia Official Green Carrier della corsa rosa più famosa al mondo

Amore infinito è il leitmotiv della 104esima edizione del Giro 2021, che corre su due ruote dall’8 al 30 maggio. Su questa scia il progetto digital del Gruppo FS, Il Giro tra infinita bellezza, in collaborazione con Giubilarte, viaggia in parallelo per raccontare la bellezza senza fine dell’Italia attraverso la voce e gli occhi di influencer, giornalisti, content creator e contributor artistici che ci portano alla riscoperta delle sue meraviglie paesaggistiche e culturali.

Un percorso in sei tappe più un momento speciale dedicato al viaggio del Trofeo Senza Fine in Frecciarossa 1000, raccontato il 30 aprile dalla travel blogger e giornalista Melania Bifaro.

Un’occasione di rilancio e valorizzazione del patrimonio artistico e naturalistico millenario che fa da scenario ai quasi 3.500 km di percorso del Giro nell’arco di tre settimane. 

Trenitalia, società del Gruppo FS, è ancora una volta Official Green Carrier della competizione, perché la sostenibilità è uno dei valori distintivi dell’azienda. Protagonisti il Frecciarossa 1000, primo treno AV al mondo ad avere ottenuto la certificazione di impatto ambientale (EPD) e i nuovi Regionali, riciclabili al 97% e in grado di soddisfare sempre di più la richiesta di poter combinare treno e mobilità dolce. Mete lontane e di prossimità raggiungibili sulle innumerevoli soluzioni di viaggio.

Il Giro parte dal Piemonte, dove 160 anni fa veniva proclamata l’Unità d’Italia e Torino diventava capitale della nascente nazione. Dalla Palazzina di Caccia di Stupinigi, capolavoro architettonico progettato da Filippo Juvarra nel 1729, nonché residenza sabauda e Patrimonio Unesco, inizia il racconto del progetto digital Giro tra infinita bellezza. Per poi scendere lungo la Penisola fino alla Puglia, passando per le Marche, dove ricorrono i 50 anni delle Grotte di Frasassi, e assaporando la bellezza del Colle San Giacomo, che accoglie i bikers di tutto il mondo.

Non manca una tappa a Ravenna, dove Dante visse gli ultimi tre anni della sua vita componendo il Paradiso, e che nel 2021 è teatro delle celebrazioni dei 700 anni dalla morte del Sommo poeta. Tra le novità nel trasporto ferroviario, la linea Trieste-Venezia, servita quotidianamente da sei treni regionali progettati per il trasporto di passeggeri e bici (circa 70 bici a bordo), utili anche per raggiungere la pista ciclabile Adriabike, uno spettacolare percorso immerso nella natura fino a Grado.

A percorrere lo stesso itinerario lungo le 21 tappe del Giro d’Italia, anche la squadra del Gruppo FS che parteciperà al Giro E, competizione che si disputa con le biciclette a pedalata assistita. Il Giro tra infinita bellezza, insieme ai 183 ciclisti del Giro d’Italia, termina in Piazza Duomo a Milano. Nuovi progetti, nuove sfide, nuove idee per una ripartenza, economica e turistica del Paese, ad alta velocità!

 

Le illustrazioni sono di Lorenzo Forlani.