26
Novembre
2021

Racconti dal territorio

di Giorgio Desio Mirando

Langhe, Roero e Monferrato in treno storico

Affascinanti paesi e antichi borghi arrampicati sulle alture, incastonati tra paesaggi collinari e vigneti: quello delle Langhe è un territorio di lunga e antica tradizione vinicola ed enogastronomica. Per gli amanti dei paesaggi, del vino e del buon cibo indubbiamente una zona d’eccellenza e luogo ideale per rilassarsi e godere della natura, dell’arte, e della cucina gourmet.

Una esperienza che è possibile scoprire grazie ai treni storici della Fondazione FS Italiane: una mitica locomotiva diesel traina le affascinanti carrozze Centoporte anni ‘30.

Il primo tour è previsto il 28 novembre, con partenza alle 9:10 da Torino Porta Nuova, destinazione Canelli. Fermate intermedie a Bra (10:03) e Alba (10:32), da dove si prosegue con locomotiva a vapore. A seguire breve sosta a Castagnole delle Lanze, tra le 11:30 e le 12:00, dove sarà possibile visitare i plastici esposti nel Fabbricato Viaggiatori della stazione.

Dopo l’arrivo a Canelli, si può raggiungere in pochi minuti a piedi il centro cittadino e visitare le celebri cattedrali sotteranee, Patrimonio mondiale dell’Unesco. Gli appassionati di enogastronomica possono scegliere tra tre diversi itinerari che prevedono la visita alle famose cantine del territorio. E non manca nemmeno una tappa culturale.

Alle 14:30, presso la Sala delle Stelle del Municipio del Comune di Canelli, in via Roma 37, il Direttore Generale della Fondazione FS, Luigi Cantamessa, presenta il libro di Aldo Riccardi dal titolo Binari tra le Langhe e il Monferrato.

Quello lungo la ferrovia delle Langhe, Roero e Monferrato è un viaggio all’insegna della sostenibilità e del turismo di prossimità,  l’occasione giusta per riscoprire, grazie alla Fondazione FS, le tradizioni e le bellezze del nostro Paese.

Prossimo tour in programma il 5 dicembre. Maggiori informazioni su fondazionefs.it.