18
Ottobre
2021

Viaggio

di Giorgio Desio Mirando

Mettere in campo un nuovo modello di turismo che riesca a fondere la bellezza e il fascino dei viaggi in treno storico con la riscoperta delle eccellenze territoriali del nostro Paese: questo l’obiettivo del nuovo progetto Itinerari in Treno storico, promosso dal Ministero del Turismo in collaborazione con Fondazione FS Italiane e in partnership con i tour operator Albatravel e Gambero Rosso.

L’iniziativa, che vede coinvolte agenzie di viaggio, stakeholder, stampa di settore, influencer e travel blogger, permetterà di partecipare a bordo dei treni storici della Fondazione FS a dei veri e propri Fam Trip, ovvero dei familiarisation trip che permettono ad operatori del settore di familiarizzare con nuove destinazioni e promuoverle nella stagione successiva.

Un’attività che ha non solo lo scopo di far conoscere le più belle linee ferroviarie del Paese e l’esperienza di un viaggio in treno storico ma anche e soprattutto di supportare attivamente il turismo di prossimità.

Un turismo ferroviario lento e sostenibile, colto e raffinato che va incontro alle esigenze dei viaggiatori, che mette insieme paesaggi, gusto e cultura e che diventa strumento per riscoprire i tesori meno conosciute della nostra penisola.

I Fam Trip proseguiranno fino al mese di novembre e interesseranno sette regioni italiane: Lombardia (Milano-Paratico Sarnico 20 novembre), Toscana (itinerario Siena-Monte-Antico-Asciano 22 e 23 ottobre), Sicilia (itinerario Ragusa-Siracusa 27 e 28 ottobre), Campania (itinerario Napoli-Pietrelcina 4 e 5 novembre), Sardegna (itinerario Cagliari-San Gavino 11 e 12 novembre) e Abruzzo (itinerario Sulmona-Pescocostanzo 17 e 18 novembre).